Fondata sull’approccio olistico del paziente, l’Osteopatia pensa all’essere umano come un’unità funzionale dinamica in grado di mettere in atto propri meccanismi di autoregolazione e autoguarigione.

Conoscere il paziente, la sua storia clinica e stabilire un rapporto empatico sono aspetti fondamentali per riconoscere e valutare il dolore percepito. A differenza di altre figure sanitarie, l’osteopata cerca di ripristinare la funzionalità nel corpo umano partendo dalla risoluzione del sintomo doloroso. Ecco perché una corretta valutazione non si limita soltanto all’analisi del dolore, ma ricerca nel paziente le cause che hanno portato a tale manifestazione dolorosa. Non è raro, infatti, incontrare pazienti che oltre a manifestare squilibri e/o disfunzioni viscerali riferiscano anche disagio emotivo mascherato da dolori somatici.

Una corretta valutazione, quindi, deve tenere conto di tutti questi fattori per ricercare un’ equilibrio corpo-psiche-spirito in accordo con le necessità del paziente.

Prenota la tua valutazione con il Dr Alessandro Mari