Il trattamento “Botox”, il cui principio attivo è la tossina botulinica di tipo A, consiste nell’iniezione mirata di questa sostanza con l’obiettivo di ridurre l’attività muscolare che causa la formazione di rughe e linee di espressione. Questa procedura è utilizzata prevalentemente in ambito estetico per trattare le rughe dinamiche, quelle rughe che si formano in seguito all’attività dei muscoli facciali. Tipici esempi sono le rughe frontali, le “zampe di gallina” intorno agli occhi e le linee di espressione tra le sopracciglia.

Il trattamento trova impiego anche in situazioni mediche, come il trattamento dell’iperidrosi (eccessiva sudorazione), alcune forme di cefalea e il bruxismo.

NON E’ ADATTO A TUTTI I TIPI DI RUGHE: per esempio, le rughe statiche, che sono presenti a riposo e non dipendono dall’attività muscolare, non rispondono efficacemente al trattamento con Botox: in questo caso si interviene con filler riempitivi.
È sempre importante valutare attentamente la situazione di ciascun paziente. Il trattamento è sicuro, ma possono esserci alcune controindicazioni, come in caso di gravidanza o allattamento, allergie o infezioni in corso nella zona da trattare.

La procedura viene eseguita in ambulatorio e non richiede anestesia. Il trattamento è relativamente rapido e i risultati iniziano a manifestarsi dopo alcuni giorni, raggiungendo il picco dopo circa due settimane. La durata dell’effetto varia da individuo a individuo, ma generalmente si attesta tra i 6 e gli 8 mesi, dopo i quali il trattamento può essere ripetuto.

In conclusione, il trattamento con Botox è una soluzione efficace e sicura per il miglioramento temporaneo dell’aspetto delle rughe dinamiche. Tuttavia, è fondamentale che venga eseguito da personale medico specializzato e in condizioni di sicurezza, dopo un’accurata valutazione delle condizioni e delle necessità del paziente.

IL DOC RACCONTA IL TRATTAMENTO