Tipologia di inestetismo

Che si tratti di palpebre, guance, collo, decolletè, braccia, pancia o cosce… come eliminare la pelle cadente e in eccesso?
La lassità cutanea è un inestetismo comune che compare con l’avanzare dell’età a causa del rilassamento della cute e dell’effetto di gravità. La pelle, sempre meno vigorosa e tonica col passare degli anni, “scivola” verso il basso a causa del lento e costante cedimento dei tessuti cutanei e sottocutanei. Non bisogna però “far di ogni filo d’erba un fascio”. Dicendo lassità cutanea infatti stiamo generalizzando facendo riferimento all’effetto finale di “pelle cadente”.
E’ importante invece distinguere le diverse tipologie di lassità: la ridondanza cutanea (o pelle cadente) e l’elastosi (o flaccidità cutanea). Nel primo caso facciamo riferimento a ciò che accade al corpo in seguito ad un dimagrimento drastico o quando si termina una gravidanza. Nel secondo caso si fa riferimento invece all’alterazione delle fibre elastiche presenti nei tessuti connetivali, spesso causata dall’avanzare dell’età o all’eccessiva esposizione al sole.
Fortunatamente esistono diversi rimedi!
null

Terapie: