Che cos’è?

E’ provocata da sostanze che entrano in contatto con la cute. La sostanza che causa la
dermatite allergica da contatto (DAC) viene chiamata allergene. Si diventa allergici ad una
sostanza nel tempo, dopo contatti ripetuti. Alcuni prodotti chimici, come acidi, alcali e
solventi provocano dermatiti irritative e non allergiche sin dal primo contatto ed in tutte le
persone. Mentre gli allergeni causano dermatiti allergiche solo in alcuni soggetti
predisposti.

Come si presenta?

La DAC si manifesta attraverso un arrossamento della cute, edematosa e ricoperta da
vesciche. Con il tempo le vesciche si rompono e lasciano il posto a croste e desquamazione. Se il contatto con l’allergene prosegue la cute diventa progressivamente più spessa e secca. In ogni fase è presente intenso prurito. Non è sempre facile distinguere la DAC da altre dermatiti.

Leggi di più...

Come scoprire le sostanze in causa?

E’ importante la raccolta dei dati (anamnesi) da parte del dermatologo che deve aiutare il paziente a ricordare con quali prodotti è venuto in contatto sia nell’ambiente domestico che in quello professionale. E’ fondamentale inoltre eseguire i test allergologici sulla cute o Patch Test. Questi costituiscono un metodo semplice per riconoscere la sostanza e confermare il sospetto emerso dall’anamnesi. Per eseguire il test si applicano piccoli quantitativi degli allergeni sulla cute del paziente, normalmente il dorso, dove vengono lasciati per 48 ore e quindi rimossi per la lettura, da ripetere dopo 2 giorni.
Gli allergeni che provocano più comunemente una DAC sono i metalli, la gomma, i coloranti tessili, i profumi ed i conservanti di prodotti per uso locale come creme cosmetiche, detergenti e farmaci.

Metalli

Il metallo che più frequentemente provoca una DAC è il Nichel. Il Nichel, come parte di varie leghe metalliche, è presente in numerosi manufatti. Tra questi vanno ricordati gli ornamenti, in particolare gli orecchini, e gli accessori dei vestiti, come la fibbia della cintura, le cerniere ed i bottoni.
Un altro metallo che può scatenare una DAC è il Cromo. I prodotti contenenti Cromo sono il cemento, il cuoio, alcuni tipi di fiammiferi (possibili dermatiti al volto da fumo dei fiammiferi), le vernici ed i prodotti antiruggine. Dato che il cromo viene utilizzato nella concia delle pelli, non è raro osservare DAC al dorso dei piedi causate da scarpe in pelle.

Gomma

Le DAC da prodotti di gomma sono dovute agli agenti chimici in essa presenti, come antiossidanti ed acceleranti della vulcanizzazione, e residuati durante i processi di lavorazione. Di più frequente osservazione è la DAC alle mani da guanti in gomma. In questi casi una valida alternativa per persone che necessitano di indossare guanti per l’attività lavorativa è costituita dai guanti in vinile. La componente elastica della biancheria intima femminile costituisce un’altra occasione di contatto con la gomma. Allo stesso modo bisogna prestare attenzione alle scarpe ed agli adesivi.
La gomma può anche scatenare una reazione allergica immediata come l’orticaria da
contatto.

Prodotti per capelli

Persone che utilizzano liquidi per permanenti e tinture per capelli possono diventare allergiche alla parafenilendiamina (PPD). Alcuni coloranti tessili, in particolare scuri, pur non contenendo la PPD possono presentare una reazione crociata con essa e scatenare comunque una DAC.

Prodotti per la cura della cute

Cosmetici e detergenti possono causare una DAC tramite i profumi ed i conservanti in essi presenti. Sul mercato esistono alternative prive di profumo, mentre è difficile trovare sostituti privi di conservanti. Comunque di norma, le persone si sensibilizzano ad un solo tipo di conservante, mentre tollerano gli altri.
Cosa fare ?
Le persone con una dermatite allergica da contatto devono evitare il contatto con gli allergeni a cui si sono sensibilizzati e con le sostanze che possono cross-reagire. Il dermatologo può aiutare a determinare la sostanza in causa e fornire indicazioni su come evitarla e sulle eventuali alternative.

PRENOTA SUBITO UNA VISITA DERMATOLOGICA:

null