Tipologia di Inestetismo

Le cicatrici sono il frutto della guarigione naturale di una ferita. Il termine stesso, derivante dal latino, ha il significato di cingere, legare attorno, connettere quei tessuti che sono stati interrotti da un evento patologico o traumatico.

Durante il processo di cicatrizzazione possono presentarsi delle alterazioni per eccesso, cicatrice ipertrofica o per difetto, cicatrice atrofica.

Nella cicatrice ipertrofica, il tessuto cicatriziale si forma in modo eccessivo rimanendo poi sempre rilevato e dolente.
Nella cicatrice atrofica, al contrario, il tessuto che si forma è insufficiente e l’area assume un tipico aspetto depresso.

La cicatrice ipertrofica spesso viene scambiata per un cheloide, ma a differenza di questo il tessuto cicatriziale in esubero rimane all’interno dei confini della cicatrice che si presenta arrossata e rilevata; si può accompagnare ad una sintomatologia pruriginosa e talvolta a fastidio locale.

null

Terapie: